UPCAST: Il primo format crossmediale in partnership con il MEI

UPCAST

“If it doesn’t spread, it’s dead”. Quel che non si diffonde è morto. Lo slogan del mediologo Henry Jenkins fotografa l’emergere di un modello ibrido di circolazione dei contenuti in antitesi alla logica della distribuzione. Questo prende il nome di spreadability, diffondibilità e si riferisce alle risorse tecniche che rendono più facile far circolare certi tipi di contenuti, anche quelli musicali, rispetto ad altri. In quest’ottica, anche il futuro della musica forse non passa più dalle maglie delle grandi Major, ma da nuovi corpi intermedi messi a disposizione del Web, capaci di creare connessioni nuove tra piattaforme e linguaggi diversi. Dopo l’inaspettato successo del format crossmediale XXXVLive, coprodotto con Sky Arte HD e andato in onda in una ridondanza mediatica tra Radio Popolare Network (all’interno di Minisonica con Niccolò Vecchia), Deezer, CheFuturo.it e Youtube, ritorna la think thank di XXXV con un nuovo esperimento in collaborazione con il M.E.I., per indagare la relazione della  musica con vecchi e nuovi media.
Benvenuti ad UPCAST, un podcast fatto su/con/per WhatsApp che intende favorire la libera circolazione di un discorso non “SU” ma “CON” i protagonisti della nuova musica italiana per capire, insieme, le motivazioni di comunità e fans per la condivisione di materiali e per ricostruire reti sociali che colleghino le persone attraverso lo scambio di un certo tipo di musica.
In ogni appuntamento due brani tra le novità più interessanti ed uno spazio riservato ad un ospite che risponderà ad un’intervista premendo il tasto del microfono dell’App tra le più diffuse per connettersi al mondo: una conversazione 2.0 per scoprire, approfondire e riflettere sulla nuova musica italiana con curiosità, passione ed entusiasmo.
Al numero (+39) 344 2331058 gli ascoltatori, attraverso la chat di WhatsApp, diventeranno membri della redazione di UPCAST potendo così:
•    suggerire brani e band per i podcast e per le interviste;
•    suggerire domande all’artista della settimana che sarà preannunciato nella chat;
•    ricevere in anteprima ed eventualmente distribuire il link al podcast presente sul sito M.E.I.

IL SERVIZIO SARA’ ATTIVO DA MERCOLEDI’ 17 FEBBRAIO

Ospiti della puntata #00: I Cani – che tornano dopo tre anni di silenzio discografico con l’album Aurora – e i romani Weird Black, che esordiscono con Hy Brazil, ottima miscela di psych e alt-folk. In chiusura del podcast, dal “presente-remoto” Francesco Sciamannini dei Majakovich, per un veloce scambio su Whatsapp su cosa vuol dire essere “autori” oggi, in un tempo dove i confini tra chi crea e chi fruisce è sempre più labile.

 ASCOLTA LE PUNTATE:

 

  

 

#upcast  #xxxv  #mei

Redazione XXXV
Share
This